Kawasaki ZXR 400: piccola e… cattiva!


Kawasaki ZXR 400: piccola e… cattiva!
Immagine 2 di 12

La Kawasaki ZXR 400 nasceva così, col suo quattro cilindri capace di frullare a rotazioni impensabili (la zona rossa del contagiri è posta oltre i 14.000 giri!), design e dotazione tecnica che non lasciavano spazio ad interpretazioni.

Piccola, cattiva e spinta da un quattro cilindri da godere tutto in zona rossa,  la Kawasaki ZXR 400 negli Anni 90 visse in una sorta di monopolio e questo contribuì a renderla ancora più intrigante. Oggi è rimasta una piacevolissima sportiva che non richiede troppo impegno nella guida.

Foto: Marco Zamponi

Lascia un commento