FuturPiaggio, 6 lezioni italiane sulla mobilità e sulla vita moderna


FuturPiaggio, 6 lezioni italiane sulla mobilità e sulla vita moderna
Immagine 1 di 15

Nella Mostra “FuturPiaggio” l’anticonformista Moto Guzzi MGX-21 rappresenta la Visibilità

Fino al 10 giugno il Museo Piaggio di Pontedera ospita la mostra “FuturPiaggio – 6 lezioni italiane sulla mobilità e sulla vita moderna”, ispirata all’omonimo volume di Jeffrey Schnapp, nato per celebrare i 130 anni di storia del Gruppo Piaggio…   La mostra ripercorre gli episodi chiave della storia della Piaggio attraverso i prodotti più iconici e le vicende dei suoi uomini e dei suoi marchi (Vespa, Piaggio, Gilera, Moto Guzzi, Aprilia, Derbi, Scarabeo e Ape) da sempre all’avanguardia nella innovazione. Una storia che oggi guarda al futuro grazie a Piaggio Fast Forward, la società con sede a Boston, grazie alla quale il Gruppo Piaggio ha cominciato a esplorare il mondo della robotica applicata alla mobilità umana.

In 130 anni di storia si spazia così dalle radici di Moto Guzzi alle più alte espressioni della tecnologia motociclistica realizzate in Aprilia Racing, dalla nascita di Vespa all’affermarsi nel mondo del marchio Piaggio attraverso il processo di internazionalizzazione del Gruppo. Anche la parte prebellica ha un ruolo importante e, come le altre sezioni del volume, viene narrata attraverso il recupero di affascinanti immagini d’epoca, molte delle quali inedite, che raccontano una storia spesso sorprendente.

Il visitatore intraprende così un vero e proprio cammino attraverso i 130 anni di storia: cinque grossi “libri aperti” lo guidano alla scoperta di 5 delle sei Lezioni italiane di Schnapp. Ognuno di queste sezioni abbraccia al suo interno un veicolo della gamma attuale dei marchi del Gruppo Piaggio. La Leggerezza è rappresentata da Vespa 946; Aprilia RSV4 è la Rapidità, Piaggio MP3 è Precisione. L’anticonformista Moto Guzzi MGX-21 è la Visibilità, mentre Ape Calessino racchiude in sé la Molteplicità. Alla sesta e ultima lezione, il Futuro, è dedicata l’ultima sala, allestita con coinvolgenti proiezioni immersive.

Lascia un commento